Casa: italiani pazzi per le ristrutturazioni nel 2009 e con le nuove norme sarà nuovo boom

Inviato da Redazione il Mar, 23/03/2010 - 16:20
Italiani pazzi per le ristrutturazioni? Secondo i dati dell'Agenzia delle entrate, sembrerebbe proprio di sì. A pochi giorni dal via libera al decreto che suggellerà ulteriormente la liberalizzazione dei lavori, che servono a migliorare lo standard di vita della propria abitazione, i dati delle ristrutturazioni avvenute nel 2009 dipingono un quadro inequivocabile: +14,2%.

E il bello è che l'anno passato non è, affatto, stato un caso isolato. Se, infatti, ripercorriamo gli ultimi dieci anni emerge che in Italia c'è stata una vera e propria corsa senza sosta a fare e disfare l'appartamento. Tanto che dal decreto varato da poco la maggior parte degli addetti ai lavori non ha dubbi: si aspetta un'ulteriore corsa ai lavori di abbellimento delle case.

E i motivi per tanto ottimismo non mancano: per esempio l'eliminazione della Dia, cioé la denuncia di inizio attività, potrebbe incentivare la domanda per il bonus fiscale del 36 per cento. In altre parole gli incentivi per gli elettrodomestici e le cucine non sono più condizionati a questo bonus. Sarà sufficiente che i consumatori prenotino l'acquisto del prodotto per poter vedere praticato lo sconto.

Altre regole di buon senso continuano invece a restare valide. Prima di iniziare i lavori bisognerà, infatti, sempre informare il Comune in modo tale che tutti gli interventi risultino fattibili, a norma di legge e soprattutto compatibili con le normative regionali.
COMMENTA LA NOTIZIA