Carte di pagamento: 80 milioni in Italia ma usate meno che in Europa

Inviato da Redazione il Mer, 16/11/2011 - 16:33
Sono circa 80 milioni le carte di pagamento bancarie in circolazione in Italia, con un aumento del 4% in un anno e dell'8% nell'ultimo triennio. Lo dice uno studio dell'Associazione delle Banche Italiane in collaborazione con il Consorzio Bancomat. che fotografa la situazione al 31 dicembre 2010, ed evidenzia come a crescere siano soprattutto le prepagate, che fanno registrare un incremento del 16%, seguite dalle carte di credito (+6%) e di debito (+1%). Diminuiscono invece le revolving (-6%).
Ma quali sono le carte di pagamento più diffuse nelle tasche degli italiani? Le 80 milioni di carte in circolazione - spiegano i dati del rapporto Abi - sono in buona parte carte di debito come il Bancomat (33,3 milioni) e carte di credito (oltre 36 milioni). Sempre più diffuse, però, sono le prepagate, che hanno superato quota 5 milioni, mentre diminuiscono le carte revolving (3 milioni).
Il "denaro di plastica" è più diffuso al Nord, dove si concentra il 56% delle carte in circolazione, contro il 24% del centro e il 20% di Sud e isole.
Non tutte le carte - ad ulteriore testimonianza del ritardo italiano rispetto al resto d'Europa - sono però utilizzate assiduamente da chi le possiede. Le carte attive, ossia che hanno fatto almeno un'operazione nel 2010, sono 54 milioni (68%): il 92% delle carte di debito (30,6 milioni), il 48% delle carte di credito (17,3 milioni), l'85% delle prepagate (4,5 milioni) e il 46% delle revolving (1,5 milioni).
Il maggior numero di acquisti è stato fatto con le carte di debito (54%, pari a 857 milioni di operazioni, per un ammontare di 59,6 miliardi di euro). Seguono le carte di credito (41%, pari a 653 milioni di operazioni, per un ammontare di 64,4 miliardi di euro), le prepagate (4%, pari a 64 milioni di operazioni, per un ammontare di 3,7 miliardi di euro) e le revolving (2%, pari a 26,8 milioni di operazioni, per un ammontare di 2,2 miliardi di euro).
In un anno, ogni carta ha fatto in media 33 pagamenti. In particolare, per lo shopping le carte di debito sono state usate 31 volte, le carte di credito 41, le prepagate 20 e le revolving 21. Lo scontrino medio complessivo è stato di 82 euro: le carte di credito e le revolving sono state impiegate per importi medio-alti (rispettivamente 99 e 84 euro), mentre le carte di debito e le prepagate per pagamenti più contenuti (rispettivamente 70 e 71 euro).

COMMENTA LA NOTIZIA