1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Carovita tra consumi e risparmi in Lombardia: a Milano rallenta crescita dei depositi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel 2007 Milano raggiunge un reddito pro capite di 22.535 Euro, la Brianza supera la realtà ambrosiana con un reddito disponibile di 25.725 Euro, ma sia Milano che la Brianza risparmiano meno di altre province lombarde. Rallenta anche la crescita dei depositi: a Milano la variazione percentuale, pur positiva, scende del 46,7% (passa cioè dall’11,4% nel 2005 al 6,1% nel 2006) e in Brianza del 59% (dal 15,8% al 6,5% nello stesso periodo). Per quanto riguarda gli impieghi resta forte la capacità di attrarre risorse finanziarie in Lombardia, anche se con dinamiche differenti che vedono a Milano una continua crescita degli impieghi +11% nel 2006 (era +6,5% nel 2005), mentre un rallentamento registra la Brianza con +9,8% nel 2006 a fronte di un +24% nel 2005. In testa alla classifica delle province lombarde, per quanto riguarda la quota di reddito destinata al risparmio, ci sono Como (24,9%) e Varese (22,6%), che al contempo riservano al consumo la quota minore del proprio reddito pro-capite, rispettivamente il 75,1% e il 77,4%. Fanalino di coda Cremona che destina al risparmio una quota di reddito pari al 17,4%, riservando invece ai consumi la quota maggiore di reddito (82,6%). E’ quanto emerge da una stima dell’Ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Tagliacarne, Istat e Registro Imprese.