1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Il caro petrolio rafredda Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Malgrado gli incoraggianti dati giunti da più fronti, la Borsa statunitense ha terminato la sessione di venerdì all’insegna dell’incertezza: il Dow Jones Industrial Average ha ceduto lo 0,23%, mentre il Nasdaq Composite Index ha lasciato sul terreno lo 0,49%. Gli utili trimestrali di Ibm hanno battuto le stime degli analisti e il gigante dei pc, Dell, ha rivisto verso l’alto le previsioni di vendite e di utili. Inoltre, i dati sui prezzi al consumo hanno mostrato un rallentamento dell’inflazione. A rovinare tutto è stata tuttavia l’ennesima fiammata del prezzo del petrolio.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Germania: bid-to-cover stabile nell’asta di Schatz a due anni

L’agenzia tedesca per la gestione del debito ha collocato 3,965 miliardi di Schatz a due anni. Il rendimento medio si è attestato al -0,65 per cento, dal -0,69 dell’asta di fine aprile, mentre il tasso di copertura si è confermato a 1,2 volte.

Grecia: Borsa Atene debole dopo mancato accordo su debito

Borsa di Atene debole dopo il mancato accordo tra i creditori internazionali sulla riduzione del debito greco, con la decisione di posticipare la decisione alla riunione di metà giugno. Sulla piazza finanziaria ellenica prevalgono le vendite: l’indic…