1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Caro-petrolio: gli italiani reagiscono comprando meno benzina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La corsa del petrolio comincia a far sentire i suoi effetti che il ministero delle Attività produttive ha ben evidenziato nei suoi dati sul consumo di carburanti relativi ai primi sette mesi del 2005. Il consumo di benzina è sceso dell’8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente mentre quello di tutti i carburanti complessivamente del 4%. Il consumo di gasolio è invece calato solo dell’1% ma si tratta della prima inversione di tendenza. E i gestori delle pompe di carburante reagiscono al calo di vendite chiedendo il taglio delle accise sui carburanti “l’unico modo – secondo Fegica-Cisl e Figisc-Anisa – per far calare il prezzo della benzina e ridare ossigeno agli automobilisti italiani”. Sulla stessa linea il vice segretario generale dell’Ugl Renata Polverini: “Servono misure urgenti per contrastare gli aumenti del petrolio: è improcrastinabile un intervento sulle accise”.