Caro petrolio: per Equita numerose le società influenzate a Piazza Affari

Inviato da Massimiliano Volpe il Lun, 27/02/2012 - 15:20
Il caro petrolio può influenzare anche le società quotate a Piazza Affari. A rilevare i contraccolpi del rialzo del greggio ci hanno pensato gli analisti di Equita che questa mattina hanno stilato la lista delle società più esposte al costo di questa materia prima. Secondo Equita nel settore petrolifero i maggiori beneficiari del rialzo del prezzo del greggio sono Eni, Saipem, BG e Tenaris mentre sarebbero penalizzati i raffinatori come Saras ed Erg a causa di pressioni sui margini di raffinazione. Secondo gli analisti il caro petrolio penalizza anche i titoli cementieri (Buzzi, Italcementi) e i retailers/food retailers (Luxottica, Autogrill, Geox) a causa delle pressioni sui consumi legati all'aumento del costo del carburante.
COMMENTA LA NOTIZIA