Caro benzina: punte sopra 1,9 al litro, rischio estate di fuoco per automobilisti (consumatori)

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 27/06/2014 - 15:27
Raffica di aumenti per i carburanti, con le compagnie petrolifere che hanno proseguito i rincari avviati negli ultimi giorni, spingendo al rialzo i listini che raggiungono oramai quota 1,910 euro al litro. A lanciare nuovamente l'allarme è il Codacons che invita il premier Matteo Renzi a intervenire per evitare il solito massacro sugli italiani in vacanza, attraverso misure che impediscano rincari speculativi alla pompa e aumenti dei listini in concomitanza con le partenze estive.
"Si tratta dei soliti rincari estivi, applicati prima delle partenze degli italiani per le vacanze o i weekend al mare - afferma il Presidente del Codacons, Carlo Rienzi - Da anni assistiamo a fortissimi ritocchi al rialzo dei listini di benzina e gasolio tra i mesi di luglio e agosto, aumenti che costano centinaia di milioni di euro agli automobilisti, i quali non possono rinunciare a fare rifornimento per raggiungere le località di villeggiatura. Di questo passo sarà un'estate di fuoco per gli automobilisti italiani, con i prezzi dei carburanti che potrebbero raggiungere i nuovi massimi storici".


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA