1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Carlsberg: taglio di 2mila posti di lavoro dopo trimestrale in rosso, preoccupa la Russia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Carlsberg ha annunciato una ristrutturazione interna, che prevede il licenziamento di 2mila lavoratori, dopo aver chiuso il terzo trimestre in rosso a causa di difficoltà in alcuni mercati, in primis la Russia. Nel periodo luglio-settembre il gruppo danese della birra ha riportato una perdita netta di 4,45 miliardi di corone (pari a 600 milioni di euro), contro un utile di 2,10 miliardi del corrispondente periodo del 2014. Il fatturato è invece salito dell’1% a 18,30 miliardi di corone, grazie alla buona performance di Tuborg in Asia. Debole invece la performance in Cina, Gran Bretagna, ma soprattutto Russia (-18%). Carlsberg stima che queste difficoltà sul mercato russo persisteranno per alcuni anni e che l’evoluzione del risultato netto non è stata soddisfacente. Per queste ragioni il gruppo danese ha annunciato un piano di ristrutturazione interna che prevederà il taglio di 2mila posti di lavoro, pari al 15% della forza lavoro.