1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

CariFirenze in spolvero, il mercato scommette su fusione SPI

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gran seduta per CariFirenze. Il titolo dell’istituto toscano sale dell’1,51%, scambiando a quota 2,1551 euro. A dare grinta all’azione le parole del presidente di SanPaolo Imi, Enrico Salza. “Vogliamo crescere un pochino prima all’interno ed essere poi pronti a guardare all’estero”, ha risposto Salza, in merito a possibili dossier aperti dopo la fine dei colloqui per un’integrazione con il gruppo franco belga Dexia. “Il banchiere ieri ha tracciato il programma acquisti della banca: la crescita passerà prima in Italia e poi l’estero”, dice un trader. “Sembra un invito a CariFirenze, più volte chiacchierata proprio su un’ipotetica fusione con l’istituto torinese”, aggiunge. In effetti nei corridoi di Piazza Affari non si può in questi giorni non respirare un clima effervescente sul settore bancario tricolore. L’operazione che ha visto protagonista Unicredit ha aperto una nuova fase nelle aggregazioni bancarie transnazionali in Europa. E sono in molti tenere sotto osservazione l’ambita riserva di caccia italiana. Ieri Merrill Lynch ha indicato il Belpaese tra gli stati in cui potrebbe essere più forte la concentrazione di operazioni M&A. Sulla scacchiera a muovere in testa alla top ten dei gestori vengono indicate Banca Intesa e proprio SanPaolo Imi.