Capitalia non esclude alcuna operazione, parola di Arpe

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Capitalia si mantiene detro le quinte nello scacchiere del risiko bancario ma fa intendere che ha ancora qualcosa da dire e da fare. “Siamo ancora predatori”, ci ha tenuto a sottolinearlo il presidente del gruppo capitolino, Cesare Geronzi, a margine dell’assemblea degli azionisti che ha approvato il bilancio 2004 (utile netto decuplicato a 337 milioni di euro e dividendo a 0,08 euro con stacco cedola il prossimo 19 aprile). Riferendosi a possibili piani di aggregazione, l’ad di Capitalia, Matteo Arpe, ha sottolineato come “non escludiamo alcuna operazione”, negando però che in pentola bolla già qualcosa.