Capitalia: Mediobanca conferma neutral e guarda al "nodo" sofferenze

Inviato da Redazione il Gio, 10/11/2005 - 11:20
Capitalia sotto la lente degli esperti di Mediobanca. Secondo gli analisti la strada indicata ieri dal management della banca romana in un incontro, che si è tenuto in occasione della presentazione dei dati di bilancio, è quella da percorrere. "Dopo l'incontro pensiamo che la visibilità degli utili sia migliorata. La strategia che il management di Capitalia ha messo in piano, in particolare su Banca di Roma, richiederà più tempo per palesarsi, ma pensiamo che la direzione imboccata sia giusta", scrivono gli esperti nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com, confermando la raccomandazione neutral su Capitalia. "Pensiamo che il management abbia una certa libertà di azione sui costi e gli accontamenti tali da controbilanciare il possibile trend negativo a livello di ricavi per i prossimi anni", sottolineano. Secondo gli analisti un fattore di rischio è il possibile aumento dei tassi perché Capitalia ha fatto dei passi avanti rispetto al passato ma ha ancora una qualità degli asset peggiore della media. "In altre parole il recupero delle sofferenze sarà più difficile in uno scenario dove i tassi d'interesse sono più alti di oggi", sottolineano. Anche se Capitalia avrebbe ancora un'opzione strategica da esplorare: la vendita della sofferenze. Matteo Arpe, ad di Capitalia, ieri ha detto di non pianificare la vendita delle sofferenze. "Noi invece riteniamo che la vendita delle sofferenze potrebbe essere un'opzione strategica in uno scenario di deterioramento dei tassi in maniera significativa e allo stesso tempo il mercato potrebbe accogliere bene un movimento in quella direzione", suggeriscono dalla merchant bank. Dal punto di vista valutativo gli analisti di Mediobanca si aspettano che il titolo Capitalia continuerà a performare bene nel breve termine e a recuperare sui massimi intorno ai cinque euro.
COMMENTA LA NOTIZIA