1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Capitalia-Intesa: Credit Suisse tiepido dopo mossa di venerdi’

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo scacchiere si è sbloccato e le pedine si stanno ancora muovendo. Recita così il titolo del report sfornato oggi dagli analisti del Credit Suisse First Boston. Il broker sostiene che la mossa di Capitalia di venerdì sera, che ha comprato il 2,02% di Banca Intesa, ha cambiato volto al risiko bancario. Per gli analisti la palla è adesso nella metà campo di BAnca Intesa, che ha sul tavolo tre possibilità: la prima è abbandonare la partita, la seconda è un merger amichevole o anche non amichevole, la terza vede scendere in campo un approccio diretto degli azionisti di Capitalia con una potenziale offerta ostile. “Basandoci sulle dichiarazioni di Giovanni Bazoli, pensiamo che Banca Intesa cercherà soluzioni amichevoli, dal momento che un approccio non è nelle corde dell’istituto milanese che ha una tradizione di operazioni amichevoli”, scrivono gli esperti. “Nonostante la mossa di Capitalia non costitusca una barriera a potenziali interessati, nel breve termine la speculazione, che ha surriscaldato la società, è probabilmente messa ko”, continuano. Secondo loro Banca Intesa potrebbe soffrire in Borsa alla luce del premio messo in conto sull’onda della possibile acquisizione. La raccomandazione su questo istituto è neutral fino a un prezzo obiettivo a 5,10 euro per azione. Anche su Capitalia gli analisti del Credit Suisse sono tiepidi (neutral fino a 6,40 euro).