1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Capitalia: Euromobiliare, l’appeal speculativo è di nuovo cresciuto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo scontro al vertice di Capitalia, che si è conquistato ampio spazio sui quotidiani, si è risolto come nella migliore tradizione della commedia all’italiana, a tarallucci e vino. L’eco della vicenda è però destinato a durare. E’ questa la posizione degli analisti di Euromobiliare nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com. “Secondo noi dallo scontro con l’amministratore delegato il presidente Geronzi esce indebolito perchè Arpe ha dimostrato di avere l’appoggio di più di un azionista del patto. Anche se Geronzi avrà le deleghe e strategie, Arpe avrà un’influenza determinante sul futuro della banca”, sostiene il broker. A suo avviso quindi “la tregua è un punto a favore di Arpe perchè di qui alla scadenza del patto di sindacato nel luglio 2008 potrebbero giocare ulteriori elementi a suo favore”. Ad ogni modo al di là delle considerazioni a lungo termine scendono – secondo gli esperti della casa d’affari – le probabilità di un’operazione market unfriendly sostenuta da Geronzi mentre aumenta l’influenza di Arpe. “I giochi si riaprono in vista della scadenza del patto di sindacato ma gli equilibri verranno costruiti prima”, avvertono. “ABN secondo noi non è in condizione di lanciare un’Opa su Capitalia – visto che lei stessa è considerata un target e sotto pressione da parte di alcuni azionisti e inoltre non può acquistare quote in Capitalia: vediamo quindi BSCH in vantaggio”, argomentano questi esperti che notano che “rispetto a una settimana fa l’appeal speculativo di Capitalia aumenta”. “Ipotizzando un fair value fondamentale di 6,8 euro e un prezzo di OPA a metà 2008 di 8,5 euro secondo noi le probabilità di Opa salgono dal 30% al 70%, mentre una settimana fa erano invertite e il prezzo di equilibrio a 7,5”, calcolano a Euromobiliare. Rating confermato ad hold con target price a 6,8 euro.