1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Capitalia, Credit Suisse vede ulteriore downside per uscita Arpe

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La possibile uscita di scena dell’a.d. Matteo Arpe da Capitalia preoccupa gli analisti del Credit Suisse che prevedono per il titolo, dopo il -5% delle ultime due sedute, un ulteriore rischio di flessione. Due sono le ragioni principali: la sfiducia ad Arpe potrebbe causare l’uscita a catena di alcuni manager chiave per il sistema aziendale. “Chiunque prenderà il posto di nuovo ceo non avrebbe la stessa affidabilità che Arpe ha costruito negli ultimi cinque anni con la comunità degli investitori e potrebbe essere percepita come la mancanza di un’autorità necessaria per guidare la società”, osservano gli analisti di Credit Suisse nel report diffuso oggi.
Ma non solo. Secondo il broker l’allontanamento del manager potrebbe indebolire i progetti di cambiamento legati alle operazioni di M&A nel breve periodo. Alla luce di queste considerazioni, gli analisti della casa d’affari svizzera mantengono la raccomandazione ferma al gradino Underperform.