1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Capitalia: Arpe, nel tempo pensiamo di vendere quota Fiat

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non era un mistero che Capitalia volesse disfarsi del ruolo di azionista in prima linea in Fiat. La presentazione del èiano industriale 2004-2007 è stata occasione propizia per ribadire il concetto. La banca capitolina ha rivendicato il ruolo finanziario dopo l’esercizio del prestito convertendo in settembre, lasciando intendere che la banca pensa nel tempo di vendere la sua quota. “Siamo azionisti finanziari. Nel tempo con calma pensiamo di vendere. Capitalia non ha sottoscritto il convertendo pensando di comprare; la nostra partecipazione in Fiat deve aiutare nell’ambito del piano industriale”. Così si è espresso l’amministratore delegato di Capitalia, Matteo Arpe, nel corso della conferenza stampa seguita alla presentazione del piano industriale della banca alla comunità finanziaria. Indiscrezioni di stampa i mesi scorsi hanno additato la stessa linea anche a Banca Intesa e Unicredit, le altre banche amiche di Fiat che da settembre diventeranno azioniste di riferimento.