Capaldi: "Tassi Us al 2% entro la fine dell'anno"

Inviato da Redazione il Gio, 23/09/2004 - 16:01
"Credo che la Federal Reserve continuerà una politica di moderati rialzi, portando il livello dei tassi al 2% entro la fine dell'anno, tuttavia ritengo che tra novembre e dicembre assisteremo ad un passaggio a vuoto. Per la prossima riunione di novembre l'entità della mossa sarà però influenzata dai dati che arriveranno nel prossimo mese e mezzo. Avremo infatti due comunicazioni su nonfarm payrolls e Ism, che aiuteranno a capire se il rallentamento dell'economia americana è realmente transitorio". "Ritengo comunque che sia iniziato un periodo di normalizzazione dei tassi, perchè i tassi reali sono ancora bassi e in grado di stimolare l'economia". Questa la visione prospettica di Sergio Capaldi, economista sugli Usa a Caboto, sulla politica monetaria statunitense a pochi giorni dal rialzo di un quarto di punto dei tassi sui fed funds. Con riferimento al dato odierno sui sussidi di disoccupazione, Capaldi ritiene che da esso non si possa leggere molto, in quanto l'aumento delle jobless claims è stato in buona misura causato dalle cattive condizioni meteorologiche registrate recentemente negli Stati Uniti, tuttavia guardando al trend sottostante: "Si osserva una stabilizzazione a 340mila unità, un livello coerente con una crescita occupazionale positiva ma non brillante come in primavera - ha aggiunto l'economista". A giudizio di Capaldi, l'occupazione, su cui la Fed ha una view positiva, sarà positivamente influenzata nei prossimi mesi da una riduzione della produttività, senza innalzamento del livello del Pil, per il quale si prevede una crescita tra il 3 e il 3,5%.
COMMENTA LA NOTIZIA