Capaldi: "dalla crescita del costo del lavoro emerge un quadro meno roseo per l'inflazione Us"

Inviato da Redazione il Gio, 06/05/2004 - 15:28
"L'incremento del costo del lavoro unitario nel primo trimestre rappresenta indubbiamente il dato più importante di oggi, al quale il mercato guarderà sicuramente. La crescita rilevata oggi e la revisione al rialzo del dato dell'ultimo trimestre 2003, rendono infatti meno roseo il quadro per l'inflazione Us". E' questa l'opinione di Sergio Capaldi, economista sugli Usa a Caboto, che ha aggiunto come il dato sia ritenuto fondamentale dalla Fed, che sulla base di un minore costo del lavoro, determinato da una maggiore produttività, ha fino ad oggi motivato il contenuto aumento dei prezzi. Sempre a giudizio di Capaldi il calo dei sussidi di disoccupazione settimanali registrato oggi, determina un rafforzamento delle stime riguardanti il dato sugli occupati non agricoli di domani, per il quale il consensus di mercato è ora fissato a 170.000 unità.
COMMENTA LA NOTIZIA