Capaldi: "Da dati Us segnali di rallentamento per occupazione e investimenti"

Inviato da Redazione il Gio, 24/06/2004 - 15:23
"I due dati macroeconomici comunicati alle 14.30, relativi a jobless claims e a ordini di beni durevoli, segnalano possibilità di un rallentamento sia per la crescita dei nuovi occupati che per il contesto produttivo". Questo il giudizio di Sergio Capaldi, economista sugli Usa a Caboto, secondo il quale il rialzo dei sussidi di disoccupazione a quasi 350 mila unità, potrebbe indicare un rallentamento sul fronte dell'occupazione, che dovrebbe comunque riuscire a generare costantemente più di 200mila nuovi posti di lavoro, mantenendosi comunque a buoni livelli. "Dalla sorprendente contrazione degli ordini di beni durevoli" - ha proseguito Capaldi - "viene la conferma della frenata degli investimenti delle imprese americane in beni capitali, con particolare riferimento a machinari e software, per i prossimi 6-9 mesi. Anche dalla riduzione delle consegne, indicante l'andamento degli investimenti correnti, sono giunte conferme circa una stabilizzazione o un lieve abbassamento degli investimenti nel secondo rimestre."
COMMENTA LA NOTIZIA