1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Il caos greco manda al tappeto Piazza Affari, il Ftse Mib chiude in calo del 2,4% -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in deciso ribasso una seduta estremamente volatile, caratterizzata da tentativi di recupero e discese improvvise. Il nervosismo è stato alimentato dall’ingarbugliata situazione greca del post elezioni. Dopo il fallito tentativo di Antonis Samaras, leader di Nea Demokratia, di formare il nuovo Governo, nel primo pomeriggio il presidente della Repubblica, Karol Papoulias, ha affidato un nuovo mandato ad Alexis Tsipras, il 37enne leader della formazione di sinistra radicale (Syriza) che alle elezioni ha ottenuto il 16,76%. Anche il fronte della sinistra, secondo i calcoli elaborati da diversi quotidiani, non avrebbe i numeri per governare il Paese e così prende vita lo spettro di nuove elezioni a giugno, il mese in cui dovrebbe arrivare una tranche di aiuti da 30 miliardi di euro.

La Borsa di Atene ha subito fiutato questa eventualità: ieri ha ceduto circa il 7% mentre oggi è sprofondata ai minimi degli ultimi 20 anni. Una situazione che ha mandato al tappeto le piazze finanziarie del Vecchio Continente. A Milano l’indice Ftse Mib ha ceduto il 2,37% a 13.936 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato del 2,15% a quota 14.973.