Canale di Panama: accordo raggiunto tra consorzio Gupc e Autorità del Canale

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 28/02/2014 - 10:46
Quotazione: SALINI IMPREGIL
Grupo Unidos por el Canal (Gupc), il consorzio di grandi imprese di costruzione internazionali composto da Salini Impregilo, Sacyr e Jan de Nul, annuncia il raggiungimento di un accordo concettuale con l'Autorità del Canale di Panama (Acp) per il cofinanziamento e il completamento del progetto del Terzo set di Chiuse per l'ampliamento del Canale. Lo si legge in una nota.

L'accordo, che rientra nell'ambito del contratto e della legge panamense come Gupc ha sempre rimarcato nel corso del processo negoziale, è stato raggiunto questa notte e sarà ratificato a breve dopo la revisione dei documenti, già in corso, e la firma da entrambe le parti, prevista nei prossimi giorni.

L'accordo prevede, tra l'altro, il completamento del progetto nel dicembre 2015; il trasporto e la consegna dei "Gates" dall'Italia a Panama entro il dicembre 2014; il finanziamento di completamento per 400 milioni di dollari liberato da parte di Zurich, l'ulteriore iniezione di fondi da parte di GUPC e ACP per 100 milioni di dollari ciascuno (che permetteranno di raggiungere il ritmo normale dei lavori a partire dal mese di marzo) e la moratoria fino al 2018 del rimborso dei finanziamenti ottenuti da ACP nel corso dei lavori.

Molto bene Salini Impregilo a Piazza Affari dove segna un progresso dell'1,93% a 4,65 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA