Campari: utili 2012 scendono a 156,7 milioni, confermato dividendo a 0,07 euro

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 07/03/2013 - 12:58
Quotazione: CAMPARI
Davide Campari Milano ha archiviato il 2012 con un utile netto in calo dell'1,6% (-6,9% a cambi costanti) a 156,7 milioni di euro contro i 159,2 milioni realizzati un anno prima. In aumento del 5,2% le vendite a 1.340,8 milioni di euro rispetto agli 1.274,2 milioni del 2011. Il margine operativo lordo (Ebitda) è aumentato del 2,6% a 337,4 milioni di euro dai precedenti 329 milioni mentre il risultato operativo (Ebit) è passato da 298,7 milioni agli attuali 304,7 milioni, in progresso del 2%. Il debito finanziario netto al 31 dicembre 2012 è ammontato a 869,7 milioni, in peggioramento dai 636,6 milioni di fine 2011. Il Cda ha confermato la proposta di dividendo dell'esercizio precedente a 0,07 euro per azione.

Per il 2013 Bob Kunze-Concewitz, Ceo del gruppo, si aspetta un altro anno difficile per l'accentuarsi della fase macroeconomica recessiva nei mercati dell'Eurozona. Tuttavia, il perdurare del momento positivo nel Nord America e nell'area Asia-Pacifico, unito ai miglioramenti attesi dell'America Latina, nonché alla crescita dell'Est Europa (in particolare la Russia) alle attività di innovazione e al rafforzamento dei brand nelle categorie chiave, aiuterà a compensare la debolezza dei mercati europei. Inoltre, prosegue il Ceo, grazie all'acquisizione strategica di Lascelles deMercado, il gruppo si aspetta un ulteriore rafforzamento del portafoglio prodotti e delle capacità distributive nelle Americhe e nell'area del Pacifico.
COMMENTA LA NOTIZIA