Campari: utile pre-tasse a 175,7 mln (+0,8%) nei primi 9 mesi 2012

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 12/11/2012 - 12:02
Primi 9 mesi del 2012 con vendite in aumento per il gruppo campari a quota 931,6 milioni di euro, +4,8% rispetto all'analogo periodo 2011 (+2,5% di crescita organica). Il margine lordo è stato di 546,8 milioni, in crescita del +4,9% e pari al 58,7% delle vendite. L'ebitda è stato invece di 236,1 milioni, in crescita del +3,1% e pari al 25,3% delle vendite. L'utile prima delle imposte è stato di 175,7 milioni, in crescita del +0,8%. Al 30 settembre 2012 l'indebitamento finanziario netto è pari a 608,0 milioni (636,6 milioni al 31 dicembre 2011), grazie alla positiva generazione di cassa. "I risultati dei primi nove mesi del 2012 - ha commentato Bob Kunze-Concewitz, ceo del gruppo Campari - sono stati impattati da un repentino cambiamento nel mese di settembre delle condizioni di mercato e dei consumi in Italia, da una performance debole in Germania nel picco di stagionalità rappresentato dal periodo estivo, e da un contesto macroeconomico meno favorevole negli altri mercati dell'Europa occidentale". "In positivo - prosegue Kunze-Concewitz - abbiamo registrato un graduale miglioramento in Brasile e una continua progressione nel Nord America, grazie all'incrementato focus sulle attività di brand building, e nell'area Asia-Pacifico, dove continuiamo a guadagnare quote di mercato". Per il quarto trimestre del 2012 e l'inizio del prossimo anno Campari ritiene che l'andamento del business in Italia continuerà a essere volatile. La crescita dovrebbe continuare in Nord America e Asia Pacifico, con un miglioramento in Brasile e Germania e un ritorno a un andamento normalizzato delle vendite in Russia.
COMMENTA LA NOTIZIA