Campari: utile netto pre-tasse scende del 14,9% a 149,5 milioni in primi nove mesi

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 14/11/2013 - 12:28
Quotazione: CAMPARI
Campari ha archiviato i primi nove mesi del 2013 con un utile netto prima delle imposte in calo del 14,9% a 149,5 milioni di euro rispetto ai 175,7 milioni riportati nello stesso periodo dell'anno scorso. In aumento del 13% le vendite nette ammontate a 1.052,5 milioni di euro contro i 931,6 milioni di dodici mesi fa. La variazione organica delle vendite è stata pari a -0,4%, principalmente attribuibile all'accelerazione della crescita organica registrata nel terzo trimestre (+5,2%), ottenuta grazie alle performance positive di alcuni mercati importati e al trend di miglioramento registrato in Italia", ha spiegato Campari in una nota.

L'Ebitda prima di proventi e oneri non ricorrenti è stato di 229,2 milioni (-3,9%, -9,6% variazione organica) e pari al 21,8% delle vendite mentre l'Ebit prima di oneri e proventi non ricorrenti è stato di 198,6 milioni (-7,1%, -11,5% variazione organica) e pari al 18,9% delle vendite. Al 30 settembre 2013 l'indebitamento finanziario netto è pari a 910,7 milioni (869,7 milioni al 31 dicembre 2012), a seguito di costi di acquisizione pari a 27 milioni, di cui 12,9 milioni per i diritti di distribuzione di Lascelles deMercado negli Stati Uniti e 14,1 milioni per Copack Beverage, azienda australiana di imbottigliamento.
COMMENTA LA NOTIZIA