Campari: utile netto in lieve calo a 57,3 milioni nel I semestre

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 05/08/2014 - 11:26
Quotazione: CAMPARI
Campari ha chiuso il primo semestre con un utile netto di gruppo in calo dello 0,5% a 57,3 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Le vendite nette sono state pari a 686,1 milioni, in diminuzione dell'1,8%, attribuibile, spiega una nota, a una variazione organica positiva pari a +3,8%, un effetto cambi pari a -6,5%, dovuto alla svalutazione della maggior parte delle valute funzionali delle società del gruppo, e un effetto perimetro pari a +0,9%, attribuibile all'effetto netto di acquisizioni e accordi distributivi. L'Ebitda è stato 140 milioni, in contrazione dello 0,5% e pari al 20,4% delle vendite mentre l'Ebit (risultato operativo) si è attestato a 121,2 milioni, in aumento dello 0,6% e pari al 17,7% delle vendite.

Al 30 giugno 2014 l'indebitamento finanziario netto è pari a 1.099,1 milioni (852,8 milioni al 31 dicembre 2013), grazie alla buona generazione di cassa conseguita nel periodo, dopo il pagamento del dividendo pari a 46,1 milioni e un investimento complessivo nelle acquisizioni di Forty Creek Distillery e Fratelli Averna, perfezionate a giugno 2014, per complessivi 237,3 milioni di euro.

"A seguito dei deboli risultati registrati nel primo trimestre per via di una Pasqua ritardata, l'atteso robusto recupero delle vendite a livello organico nella maggior parte delle principali combinazioni prodotto-mercato ha portato a risultati positivi nel primo semestre 2014". Così il Ceo Bob Kunze-Concewitz, che si dice fiducioso "che il trend positivo di crescita organica si consolidi nella seconda parte dell'anno, grazie al riallineamento delle vendite all'andamento dei consumi nei principali mercati".
COMMENTA LA NOTIZIA