1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Campari: ricavi a 1,06 mld (+0,8%) nei primi 9 mesi, utile ante-imposte e margini in calo

QUOTAZIONI Campari
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ricavi in lieve crescita per Campari nei primi 9 mesi dell’anno. Al 30 settembre il gruppo attivo nel beverage ha riportato ricavi per 1.060,5 milioni, in crescita dello +0,8% rispetto ai primi 9 mesi del 2013 e con un +1,7% nel terzo trimestre. L’ebitda prima di oneri e proventi non ricorrenti risulta in calo del 2,8% a 222,7 milioni, mentre l’ebit è sceso del 2,5% a 193,7 milioni. L’utile netto del gruppo prima delle imposte risulta di 116,9 milioni, in calo del 21,8%. Il debito finanziario netto risulta pari a 1.035,0 milioni dagli 852,8 milioni al 31 dicembre 2013. “Nel terzo trimestre, nonostante le condizioni atmosferiche particolarmente avverse in Europa e la base di confronto molto sfavorevole in Italia, la crescita organica delle vendite è stata positiva e guidata, in particolare, dall’atteso recupero negli Stati Uniti”, ha rimarcato Bob Kunze-Concewitz, ceo di Campari.
Per il quarto trimestre dell’anno, pur in un contesto di persistente volatilità in alcuni dei mercati in cui opera il gruppo e in generale di uno scenario macroeconomico non favorevole, le attese di Campari sono di un buon andamento delle principali combinazioni prodotto/mercato generando una performance del Gruppo superiore rispetto ai trend di consumo nei principali mercati. “In particolare – rimarca Kunze-Concewitz – ci aspettiamo che il business degli aperitivi continui a registrare un trend positivo in tutti i mercati, a beneficio della performance nel quarto trimestre”.