Campari: nel I trimestre vendite salite del 13%, ma utile in calo del 25%

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 13/05/2013 - 13:23
Quotazione: CAMPARI
Davide Campari-Milano ha chiuso il primo trimestre dell'anno con vendite pari a 315,2 milioni, in rialzo del 12,9% rispetto allo stesso periodo del 2012, ma con l'Ebit in calo del 17,6% a 51,5 milioni. In ribasso anche l'utile ante imposte che ha riportato una contrazione del 25,4% a 39,4 milioni. "I risultati del primo trimestre 2013, tradizionalmente un periodo di bassa stagionalità, sono stati deboli - ha commentato Bob Kunze-Concewitz, amministratore delegato del gruppo dell'analcolico biondo - principalmente a causa della contingente riduzione delle scorte attuata dai distributori in Italia a seguito dell'introduzione di disposizioni legislative restrittive in termini di pagamento. Questo fenomeno ha, tra l'altro, determinato un significativo deterioramento del sales mix e ulteriormente amplificato l'impatto negativo della debolezza dei consumi locali. Per contro, abbiamo conseguito risultati molto positivi nell'area delle Americhe, grazie al perdurare del trend positivo negli Stati Uniti e al miglioramento in America Latina, e nell'Est Europa (in particolare in Russia)". per quanto riguarda il futuro, la società conferma le sue previsioni: "in particolare - si legge nel comunicato - ci aspettiamo che l'evoluzione dei trend di consumo e la potenziale persistenza di condizioni metereologiche sfavorevoli in Italia e in altri mercati europei costituiscano le principali sfide alla nostra capacità di recuperare il calo delle vendite del primo trimestre nel corso della restante parte dell'anno".


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA