Cambio al vertice della Milano Serravalle, arriva Giampiero Bracchi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cambio di casacche al vertice della Milano-Serravalle, la società autostradale milanese che prepara lo sbarco in Borsa. Giampiero Bracchi è il nuovo presidente del gruppo al centro di una aspra contesa tra il Comune e la Provincia di Milano al posto di Bruno Rota. La decisione è maturata nell’assemblea tenutasi ieri dopo la recente rottura del patto di sindacato tra i maggiori azionisti, Comune e la Provincia di Milano. Massimo Di Marco è stato confermato nella carica di amministratore delegato. La nomina di Bracchi alla presidenza della Serravalle costituisce per il presidente della provincia di Milano, Filippo Penati, “un punto fermo nella vita della Serravalle, dopo anni di tensioni”. La Provincia di Milano sale così nel Cda a quota 12 consiglieri, mentre prima ne aveva 8; il Comune di Milano vede ridurre la sua influenza dato che prima aveva 5 consiglieri mentre ieri ne ha designato solo uno, il presidente uscente Bruno Rota. Bracchi è vicepresidente di Banca Intesa, il gruppo bancario che ha finanziato la provincia per il contestato acquisto del 15% dal gruppo Gavio, e presidente dell’Aifi.