Cambia il vento su Fiat: titolo si accoda allo Stoxx auto, ma c'è chi guarda al 3 gennaio -2

Inviato da Micaela Osella il Lun, 27/12/2010 - 11:39
Quotazione: FCA CHRYSLER
Quanto basta per far prendere in mano le forbici a Nomura e China International Capital convinte che la mossa di Pechino potrebbe influenzare anche le altre città cinesi. La banca d'affari giapponese ha ridotto le sue previsioni 2011 sulle vendite di auto in Cina a 19,6 milioni di unità. E così i costruttori d'auto quotati in Europa vanno giù. alla Borsa di Francoforte Daimler cede il 3,51% a 52,17 euro, mentre Volkswagen arretra del 3,71% a 107,8 euro. Meno marcato il rosso di Peugeot che a Parigi cede lo 0,54% a 29,29 euro. Giù anche Fiat, nonostante l'accordo per il futuro dello stabilimento di Mirafiori, siglato venerdì sera con i sindacati (ad eccezione della Fiom). Il 23 dicembre i sindacati - Uil, Fismic e Ugl - hanno firmato l'intesa per il nuovo contratto di lavoro più flessibile da applicare all'impianto di Mirafiori. Per ratificare l'accordo, manca solo l'approvazione del referendum dei lavoratori previsto entro il 20 gennaio. "Una volta approvato, Fiat avvierà gli investimenti promessi per avviare entro il secondo semestre 2012 la produzione della nuova piattaforma congiunta Fiat-Chrysler", segnalano questa mattina gli analisti di Equita (buy su Fiat con target a 18,7 euro).
COMMENTA LA NOTIZIA