Cambi: Stevenson (Fidelity), dollaro beneficia di relativa salute dell'economia Usa

Inviato da Redazione il Mar, 19/08/2008 - 13:47
Lo stato di "relativa" buona salute dell'economia americana, se paragonata alla situazione della Germania, del Canada o del Giappone, è alla base del recupero del dollaro. A spiegarlo è Tom Stevenson, Head of Corporale Writing di Fidelity Investments, in una nota di commento, nella quale l'economista sottolinea che dopo sei anni di debolezza del dollaro molti ipotizzano un cambiamento di tendenza, citando a tal proposito i dati che arrivano dal mercato dei futures, dove nella scorsa settimana gli investitori hanno cambiato le loro posizioni sul dollaro da corte a lunghe per la prima volta in 18 mesi. Il rafforzamento del dollaro, secondo Stevenson, rende gli asset in valuta americana più attraenti, fa sfumare la famosa tesi del "decoupling" e fa prevedere che il calo delle commodity agganciate al dollaro, come petrolio e oro, possa continuare.
COMMENTA LA NOTIZIA