Cambi: Jamaleh, "rientro in area 1,19 per l'euro in vista testimonianza Greenspan"

Inviato da Redazione il Mer, 20/07/2005 - 10:03
"Giornata in apprezzamento ieri per il dollaro favorito sia dall'attesa per la testimonianza di Greenspan in Congresso questo pomeriggio, sia dai buoni risultati societari pubblicati. Dal governatore della Fed ci si attendono toni ottimistici soprattutto dopo le sorprese offerte dai dati Usa più recenti", commenta così questa mattina Asmara Jamaleh, economista sui mercati valutari per Banca Intesa nella nota raccolta da Finanza.com. "Questo aiuterà il dollaro a consolidare predisponendolo a nuovi progressi già a breve termine", aggiunge. E per l'euro cosa prevede? "L'euro ieri non è stato in grado di trarre beneficio dall'ottimo risultato dello Zew, salito molto più delle attese. Dopo il dato infatti ha proseguito la discesa in corso dalla mattina portandosi a 1,1950 euro/ dollaro. Da qui però poi ha recuperato sfiorando nella notte quota 1,2100, su movimento di yen. Ora si trova nelle vicinanze di 1,2050. A tali livelli, in previsione della testimonianza di Greenspan che consoliderà ulteriormente le attese di rialzo dei tassi Usa, un'altra correzione con rientro in area 1,19 e raggiungimento di nuovi minimi rispetto a quelli di ieri appare probabile", risponde ancora nella nota l'esperta, precisando che "l'impatto di un eventuale accentuarsi delle attese di taglio dei tassi da parte della Bank of England alla pubblicazione dei verbali questa volta dovrebbe essere contenuto".
COMMENTA LA NOTIZIA