1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Cambi: Euroforex, sentiment positivo sul dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prendono quota le aspettative di allargamento del differenziale dei tassi tra Stati Uniti ed Europa e con esse anche il biglietto verde. Questa secondo William Longhi di Euroforex la chiave per comprendere il sorprendente deprezzamento della valuta del Vecchio continente nei confronti del dollaro seguito alla decisione di un ulteriore rialzo dei tassi d’interesse da parte della Bce. E proprio tale decisione sarebbe paradossalmente al centro dell’apprezzamento della divisa statunitense. “Il mercato speculava su un rialzo al costo del denaro anche più forte da parte di Trichet – dice Longhi – mentre negli Stati Uniti si metabolizza ormai un rialzo di 25 punti base a giugno. Ora, qualcuno parla di obiettivi a 1,25, ma il trend non è favorevole al dollaro, quella attuale può essere considerata come una correzione”. Insomma un temporaneo sentiment pro dollaro, determinato dalla prospettiva che Bernanke possa avere un atteggiamento più rigido di Trichet nei confronti dell’inflazione, tanto da portare a un’estensione del divario presente tra i tassi a breve sulle due sponde dell’Atlantico.