1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Cambi: Credit Suisse ottimista sul biglietto verde

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La recente debolezza del dollaro non sarà l’inizio di un deprezzamento più forte della valute statunitense. Lo dicono gli analisti di Credit Suisse in una nota pubblicata oggi. Tra i motivi a sostegno della loro tesi gli analisti citano un differenziale di tassi d’interesse che dovrebbe mantenersi ancora a favore del dollaro nei confronti dell’euro sia in termini nominali che reali (i tassi europei sono previsti dell’1,25% inferiori a quelli americani nel 2007); un fair value di 1,10 secondo i modelli di valutazione proprietari e l’esposizione ancora ribassista degli operatori speculativi.