1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Cambi: CitiFx, euro dollaro “matto” alla vigilia delle elezioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si raffredda leggermente il cambio euro dollaro, arrivato fino a 1,283 in mattinata: la valuta europea è tornata sotto l’1,28 e viene scambiata intorno a 1,2788. “In questi ultimi giorni il cambio euro dollaro è andato quasi fuori controllo” ha commentato Gianmarco Salcioli di CitiFx (Citigroup). “La paura che le elezioni presidenziali americane possano ripetere quel che è successo quattro anni fa sta condizionando il mercato valutario, dove si assiste a forti alleggerimenti sul dollaro che potrebbe anche mettere a segno nuovi massimi storici (precedente 1,293, ndr) nei prossimi giorni. Dopo aver passato la soglia di 1,2640/50, ritenuta da molti una barriera credibile all’apprezzamento dell’euro, anche gli investitori istituzionali hanno iniziato a vendere dollari come conseguenza di alcuni alleggerimenti sull’azionario Usa, facendo da volano alle speculazioni degli hedge fund. Con la volatilità attuale, e con le incertezze che aleggiano in questo momento, prendere posizione appare come un azzardo dagli esiti nonm prevedibili. La mia impressione è che una vittoria immediata di uno dei due contendenti (George W Bush e John Kerry, ndr) possa riportare un po’ di calma sul cambio a favore del dollaro. Una sorta di honeymoon (luna di miele) con il biglietto verde che, se dovesse vincere Bush, potrebbe durare poco. La rilezione del vecchio presidente sarebbe letta come continuazione dell’attuale politica di deficit pubblico che non fornisce carburante al dollaro, soprattutto in presenta di un alto prezzo del petrolio. Con Kerry invece, pur non invertendo drasticamente la tendenza, il cambio potrebbe stabilizzarsi su livelli un po’ più bassi di questi in attesa che si studino le mosse del nuovo presidente”.