Cambi: Caboto, difficilmente prospettive dati Usa invertiranno marcia euro/ dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Sul recupero del dollaro complici apparentemente anche i segnali che provengono dai sondaggi sulle elezioni tedesche in calendario domenica prossima l’euro ha continuato a scendere, rompendo il supporto chiave di 1,2280 euro/ dollaro, che ancora però non ha propriamente sfondato”. Da questa considerazione partono questa mattina gli analisti di Caboto nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com per parlare del mercato dei cambi. Gli esperti spiegano che la fascia 1,2280/40 è importante perchè qui si colloca un’area di accelerazione ribassista infranta la quale il cambio può arretrare verso 1,20. “Difficilmente le prospettive sui dati Usa di questo pomeriggio invertiranno la marcia dell’euro/ dollaro al massimo potrebbero rinviarne l’incursione a 1,21/1,20, che appare però abbastanza prossima”, spiegano gli esperti. “La netta inversione all’inizio della settimana scorsa delle posizioni speculativa in ragione dell’uragano giustifica pienamente l’ampia correzione da 1,26 a 1,22, che si è avuta poi in pochi giorni sull’euro. I massimi di inizio mese sono alle spalle”, aggiungono.