Cambi: analisti, serie di fattori a sostegno del dollaro

Inviato da Redazione il Mar, 18/10/2005 - 17:57
"La dinamica di crescita dei capitali indirizzati verso asset denominati in dollari, rappresenta un elemento a favore del biglietto verde nel breve termine, ma nei prossimi mesi sarà ancora l'attenzione sul differenziale dei tassi a spingere il la divisa americana, che potrebbe giungere secondo noi fino a quota 1,17 contro euro". Così si esprimono gli analisti di un ufficio studi contattato da Finanza.com in merito al Tic report odierno, che ha evidenziato ad agosto un incremento del saldo degli investimenti in attività Us da parte di investitori esteri che è arrivato a quota 91,3 miliardi di dollari da 87,5.
A giudizio degli analisti un ritorno dell'attenzione sul deficit di partite correnti, fattore di debolezza per il dollaro, potrebbe avvenire non prima della fine del primo trimestre del 2006, quando cioè è attesa la fine della fase di rialzo dei tassi sui Fed Funds.
COMMENTA LA NOTIZIA