1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Cambi: analisti, dato Us di domani arrestera’ indebolimento dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“I movimenti sul Forex sono frutto del combinarsi delle aspettative sul deficit statunitense alla luce del secondo mandato a George Bush e dell’attuale incertezza dello scenario. Nonostante sia comunque difficile pensare che l’amministrazione repubblicana riesca a ridurre il deficit, sul Forex pesa anche la possibilità che Bush, mantenendo le promesse, riesca a rendere permanente il taglio delle tasse con riferimento alle imposte personali e sui capital gain, un evento che comporterebbe un ulteriore aggravio del deficit.” E’ questo il giudizio degli analisti di un ufficio studi interpellato da Spystocks sul movimento che sta interessando il cambio euro/dollaro (attualmente a 1,2870). “Tutto ciò fa del dollaro una valuta a rischio – proseguono gli analisti – ma in vista del dato di domani sulla creazione di nuovi posti di lavoro, dato che noi prevediamo al di sopra delle 150mila unità, ci attendiamo l’arresto dell’indebolimento del biglietto verde, che non dovrebbe nel brevissimo arrivare a toccare i minimi dello scorso febbraio, con l’euro a 1,29. In ottica prospettica è comunque possibile pensare a un ridimensionamento della divisa americana almeno fino a metà 2005”.