1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Calma apparente su Autostrade, l’attenzione sul titolo resta alta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta poco mossa per Autostrade. Il titolo della società presieduta da Gian Maria Gros-Pietro si limita a spuntare un timido +0,04%, scambiando a quota 22,75 euro. Passano i giorni, ma il pressing sul dossier Abertis non scema. Anzi, l’Anas chiede garanzie scritte ad Autostrade. E così martedì prossimo le delegazioni della società e quella della concessionaria s’incontreranno per affrontare l’operazione di fusione con il gruppo catalano. Si aprirà ufficialmente la trattativa tecniche sulle modifiche al progetto di fusione e alla concessione. Non solo nella stanza dei bottoni si gioca la partita che porterà Autostrade nel Gotha dei colossi del Vecchio Continente. Il destino di Autostrade-Abertis sembra aver surriscaldato anche l’interesse dei fondi speculativi d’investimento: un gruppo di hedge fund secondo indiscrezioni di stampa starebbe valutando la possibilità di formare un nucleo di oppositori all’operazione italo-spagnola in vista dell’assembla straordinaria di Autostrade. Anche le voci di una cordata italiana sono continuate nelle seduta di ieri. Ma il presunto interessato a rilevare il 13% di Schema28, oggi nelle mani di Abertis, Francesco Gaetano Caltagirone, si è trincerato dietro un laconino no-comment.