1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La caduta delle banche Usa fa tremare le Borse: in Europa bruciati 300 mld

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un inatteso colpo d’ala di Wall Street ha permesso di alleggerire almeno un po’, in serata, il nerissimo lunedì dei mercati finanziari di mezzo mondo. Anche per una ragione di fuso orario, l’Europa schiacciata tra il crollo delle Borse asiatiche e l’avvio in picchiata degli scambi a New York, ha pagato ieri il tributo più alto all’aggravarsi della crisi americana, che qualcuno chiama già recessione e delle grandi firme bancarie d’Oltreoceano. Mentre Wall Street ha recuperato con il Dow Jones che ha chiuso in progresso dello 0,18% a 11972,25 punti mentre il Nasdaq ha perso l’1,60% a 2177,01 punti. Dopo il collasso di Bear Stearns si allunga la lista delle sorvegliate speciali in possibile deficit di liquidità a partire dalla regina delle banche d’affari, la Lehman Brothers, ieri colpita e affondata da un crollo del 46%, poi dimezzato al 19% in chiusura.