1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Cac40, possibile tentare long su tenuta di area 4.010

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Cac40 prosegue anche nella seduta odierna sulla strada della correzione inaugurata con la sessione di inizio ottava. L’indice francese, in solido con tutte le Borse del Vecchio continente (anche se Piazza Affari non ha ancora aperto per problemi tecnici) risente del clima di tesione in Medio Oriente e della drammatica evoluzione della crisi libica. Sul fronte interno dell’Eurozona rialza la testa la dinamica inflazionistica. Nei giorni scorsi si è assistito a un irrigidimento nelle parole dei membri della Banca centrale europea. Concentrando l’attenzione sul quadro grafico dell’indice francese, la discesa di oltre il 3% nelle ultime due sedute ha portato alla rottura della media mobile di breve termine a 4.112,5 punti e del supporto intermedio a 4.085 punti scendendo fino al test di 4.035/25 punti (23,6% di ritracciamento di Fibonacci della salita messa a segno dai minimi del 30 novembre scorso. L’area di supporto è completata dal transito della trendline rialzista risalente dai minimi citati la cui tenuta è necessaria per evitare discese verso 3.950. Possibile tentare aperture di posizioni long su tenuta di quota 4.010/15 punti con target 4.085 e 4.112 e stop loss sotto 3.994 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ASTA BOND

Italia: Tesoro, martedì prossimo in asta titoli fino a 3,5 miliardi

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’asta in calendario il prossimo 27 giugno collocherà CTZ e BtpEi per 3-3,5 miliardi di euro. Nel dettaglio, saranno messi sul mercato CTZ 24 mesi per 2-2,5 miliardi e BtpEi per 0,5-1 miliardo di euro.

RATING

Creval: Fitch taglia rating, outlook è negativo

Fitch Ratings ha ridotto il rating a lungo termine del Credito Valtellinese a “BB-“ da “BB” e il Viability Rating a “bb-“ da ”bb”, già posti sotto osservazione con implicazioni negative lo scorso 24 marzo. L’outlook è negativo.

MERCATI

Borse europee piatte, bancari ed energetici sotto tono

Banche ed energetici penalizzano la seduta dei listini europei. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.439,29 punti, -0,11%, mentre a Madrid l’Ibex si è fermato a 10.709,90, -0,29%. Incremento dello 0,15% invece per Francoforte e Parigi, salite rispet…