C. Beauchamp: nel breve l'oro riprenderà la sua performance al rialzo

Inviato da Luca Fiore il Ven, 26/11/2010 - 17:30
Nel corso dell'ultima settimana il prezzo dell'oro è stato supportato sia dalle tensioni tra le due Coree, che ne hanno esaltato lo status di "rifugio", e sia dal protrarsi della crisi dei debiti sovrani in Europa, che, come rileva Christopher Beauchamp di IG Markets nel Commodities Update "continua a incutere timore tra gli investitori nonostante i tentativi della EU di contenerla e minimizzarla". Secondo HSBC la situazione non è destinata a tornare alla normalità nel breve e di conseguenza l'oro potrebbe continuare a beneficiarne. L'analista di IG Markets ritiene quindi che "nel breve l'oro riprenderà la sua performance al rialzo".

+1,5% nel corso della settimana per il greggio, che grazie ad un rimbalzo nella seduta di mercoledì ha compensato le perdite derivanti dalla decisione cinese di aumentare il tasso di riserva per le banche. Inoltre, come rileva David Choe di IG Markets "un costante declino delle scorte si petrolio potrebbe far alzare i prezzi del greggio". Da metà settembre le scorte negli USA sono scese a 38 milioni di barili, la riduzione più drastica mai registrata in questo periodo dell'anno dal 1999. Choe sottolinea però che un miglioramento dei fondamentali economici Usa "nel breve termine potrebbe contribuire a supportare il dollaro, e questo potrebbe limitare la crescita dei prezzi del greggio". Un altro sostegno, sempre secondo Choe, alla tenuta del biglietto verde dovrebbe arrivare "dall'aumento dei rendimenti dei bond portoghesi e spagnoli".

Lo zucchero è tra le soft commodities migliori di questa settimana, con i contratti di marzo 2011 che hanno chiuso a 27,33 centesimi/libbra di mercoledì, mettendo a segno un guadagno del 5,6% settimanale. Da IG Markets Anthony Grech rileva che "l'aumento delle quotazioni è in parte dovuto alle dure condizioni climatiche nei Paesi produttori. (Brasile, India e Australia) ed in parte è attribuibile alle voci sull'imposizione di un probabile massimale alle esportazioni indiane".
COMMENTA LA NOTIZIA