1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

C. Beauchamp: le quotazioni del gas potrebbero scendere sotto quota 1 dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“La settimana scorsa ho scritto che i prezzi del Gas Naturale sono nel bel mezzo di un lungo ritracciamento. Attualmente sembra di essere di fronte ad una vera e propria disfatta”, ha scritto l’analista Christopher Beauchamp nel Commodities Update di IG Markets. Le quotazioni del Gas nell’ultima settimana sono scese di quasi 13 punti percentuali portandosi ai minimi degli ultimi 10 anni.

Stando ai dati diffusi dal Dipartimento dell´Energia statunitense, nel 2011 l’offerta di Gas ha messo a segno un rialzo del 7,4% registrando un nuovo massimo storico a 65,9 miliardi di piedi cubi al giorno. Nel 2012 la tendenza è destinata a continuare e l’output è previsto a 67,3 miliardi. “Le nuove tecniche di perforazione e di estrazione -rileva Beauchamp- hanno incrementato la produttività e la diminuzione del numero degli impianti non ha ancora avuto alcun impatto sull’offerta e sul prezzo”.

Alla forza dell´offerta si contrappone la debolezza della domanda di Gas destinato al riscaldamento, fiaccata da una prima parte di inverno particolarmente mite. “C’è chi pensa -continua l’analista- che i prezzi possano scendere sotto 1 dollaro per Btu entro la fine dell’anno”.

Ieri la statunitense EIA ha annunciato che la scorsa settimana gli stock di Gas Naturale hanno registrato una contrazione di 87 miliardi di piedi cubici, al di sotto dei -95 miliardi della precedente rilevazione. Recentemente i “perma-bulls” (tori permanenti) di Goldman Sachs hanno tagliato la stima sul prezzo medio 2012 da 3,7 a 3,1 dollari.