1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

C. Beauchamp: argento, le motivazioni che hanno spinto i prezzi sono ancora valide

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tornano a salire le quotazioni dell’argento. Dopo le vendite che hanno fatto perdere all’oro dei poveri più del 20% nell’ultimo mese, nelle ultime 5 sedute i prezzi hanno registrato un rialzo del 7,5% in quota 38 dollari l’oncia. Merito delle tensioni sulla tenuta dei conti pubblici di Eurolandia e del ritorno della view rialzista sulle commodities dopo la pubblicazione di un report da parte della statunitense Goldman Sachs.

Christopher Beauchamp nel Commodities Update di IG Markets rileva che “le motivazioni che negli ultimi mesi hanno spinto al rialzo l’argento sono ancora valide. L’inflazione continua a salire e la domanda in arrivo dai mercati emergenti è stabile. Gli acquisti di oro da parte delle banche centrali potrebbero incrementare l’interesse per l’argento”.

Anche perché “dopo esser sceso a 32 il Gold Silver Ratio è tornato in quota 40 punti. Visto che la media storica dell’indice si colloca a 27 punti, ulteriori guadagni dell’oro si tradurranno in rialzi ancora maggiori dell’argento”.

L’effetto-Goldman Sachs si è fatto sentire anche e soprattutto sulle materie prime energetiche. La Banca nel rimarcare come i recenti cali delle materie prime abbiano fornito occasioni di ingresso, ha alzato le stime di prezzo per il brent fine 2011 per da 105 a 120 $ mentre per la fine del prossimo anno la view passa da 120 a 140 $.

Morgan Stanley non ha perso tempo ed ha alzato la stima da 100 a 120 dollari per quanto riguarda il 2011 e da 105 a 130 per il 2012. Il petrolio del Mare del Nord nelle ultime 5 sedute ha così fatto segnare un rialzo dell’1,65% ed in questo momento si attesta a 115 dollari.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Bond sovrani

Garzarelli (Goldman Sachs): ecco quando arriveranno le tensioni sui BTP

Le tensioni sui BTP italiani arriveranno “solo a due mesi dal voto”. E’ quanto ritiene Francesco Garzarelli, co-chief economist di Goldman Sachs. In occasione di un incontro che si è svolto a Roma presso lo studio legale Gianni, Origoni, Gripp…

MACROECONOMIA

Spagna: Pil I trimestre confermato a +0,8% t/t e +3% a/a

Il Prodotto interno lordo (Pil) della Spagna ha segnato nel primo trimestre dell’anno un aumento dello 0,8% rispetto al periodo precedente e del 3% su base annua, confermando la stima preliminare e le attese del mercato….

MERCATI

Borse europee: partenza in rialzo, focus sul vertice Opec

Le Borse europee hanno aperto in rialzo, in scia ai guadagni di Wall Street e dei listini asiatici, con la piazza azionaria di Tokyo in rialzo dello 0,36%. In avvio Francoforte sale dello 0,40%, Parigi incassa un +0,44% e Londra sale dello 0,19%. Sec…

MERCATI

Piazza Affari e Borse europee previste in rialzo, oggi il vertice Opec

Piazza Affari e le Borse europee sono attese positive in avvio, in scia ai guadagni di Wall Street ieri sera con la Federal Reserve ormai vicina a una stretta monetaria. Secondo i verbali dell’ultima riunione, diffusi ieri, la banca centrale american…

MERCATI

Borsa di Tokyo chiude in rialzo

La Borsa di Tokyo ha chiuso la seduta odierna in rialzo, sostenuta dai guadagni a Wall Street dopo che i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve hanno indicato una possibile stretta monetaria nel breve termine, probabilmente già a metà giu…