Buzzi, il trend rialzista ha perso smalto

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 28/10/2010 - 10:47
Quotazione: BUZZI UNICEM
Le azioni di Buzzi pagano dazio questa mattina alla diffusione dei dati relativi al mercato immobiliare Usa diramati ieri: a settembre sono state vendute 307 mila nuove abitazioni, le attese erano per 300mila unità. Nel frattempo l'Associazione dei produttori di cemento a stelle e strisce ha anticipato con una breve nota che le ultime previsioni sono a rischio: i target di un incremento dei volumi del 3% nel 2010 e del 6% nel 2011 potrebbero non essere raggiunti. Le implicazioni a livello operativo sono state negative per Buzzi. Nella fattispecie le azioni hanno violato al ribasso la trendline ascendente costruita con i minimi del 17 e 24 settembre e del 20 ottobre. Anche la media mobile a 14 sedute è stata incrociata dall'alto verso il basso. Si apre dunque la possibilità per andare short con la vendita di 8,25 euro. In questo caso i target sono fissati a 8 euro e a 7,68 euro mentre lo stop è a 8,65 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA