Buzzi: fatturato in calo del 6% nel semestre per la controllata Dyckerhoff, utile di 7 mln

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 01/08/2013 - 09:02
Quotazione: BUZZI UNICEM RNC
Quotazione: BUZZI UNICEM
Primi sei mesi dell'anno con fatturato consolidato in calo per Dyckerhoff. La società cementiera tedesca che fa capo a Buzzi Unicem ha riportato nel semestre un fatturato in diminuzione del 6% a 711 milioni di euro. In calo le divisioni Germania/Europa Occidentale ed Europa Orientale, mentre la divisione Stati Uniti d'America ha riportato un lieve progresso. I volumi di cemento sono risultati inferiori ai livelli del precedente esercizio con il peggioramento che ha interessato tutti i mercati, ad eccezione di Russia e Stati Uniti d'America che hanno registrato vendite in aumento. Anche i volumi di calcestruzzo ed aggregati sono calati rispetto al 2012. Il
margine operativo lordo è diminuito di 31 milioni complici 4 milioni di oneri straordinari mentre nel precedente esercizio erano inclusi 5 milioni di proventi non ricorrenti. Gli ammortamenti sono risultati inferiori di 2 milioni ed il risultato operativo (EBIT) è calato di 29 milioni. Il risultato ante imposte è peggiorato di 12 milioni. Al netto delle imposte sul reddito, il semestre si è chiuso con un utile netto pari a 7 milioni di euro dai 20 mln precedenti.
Per l'esercizio 2013, Dyckerhoff prevede fatturato consolidato e mol leggermente inferiori ai livelli 2012, sulla base del presupposto che in corso d'anno non possa essere completamente recuperata la diminuzione dei volumi dovuta alla stagionalità negativa del primo trimestre. L'utile ante imposte e l'utile netto invece saranno favoriti dal non ripetersi delle svalutazioni straordinarie effettuate nel 2012.
COMMENTA LA NOTIZIA