1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bundesbank: Weidmann puntualizza: “Espansione bilancio Bce è un’aspettativa, non un obiettivo”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non c’è pace per il Vecchio continente né sul fronte economico né su quello geopolitico e con le rigidità della Germania confermate dalle ultime affermazioni del governatore della Bundesbank Jens Weidmann. Il primo fronte vedrà al centro del’attenzione, questa settimana, le rilevazioni sul Pil del terzo trimestre. Le pagelle dell’Eurozona non mostreranno buoni voti anche se i dati sono attesi in leggero miglioramento. La Francia dovrebbe essere cresciuta dello 0,2% nel terzo trimestre da 0% nei tre mesi precedenti, la Germania si dovrebbe attestare allo 0,1% da -0,2% del secondo trimestre dell’anno, per l’Italia il Pil è previsto ancora in contrazione dello 0,1% da -0,2%. Sul fronte geopolitico tornano forti le tensioni in Ucraina. Il rischio di un’escalation nel conflitto, secondo Michael Hewson chief market analyst di CMC Markets UK, allontana nel tempo qualsiasi possibilità di riduzione delle sanzioni nei confronti della Russia. Anzi le accuse nei confronti del Cremlino di fomentare la rivolta dietro le quinte non fanno altro che incrementare la distanza tra le parti”. Rischia così di esaurirsi presto l’effetto delle parole pronunciate da Mario Draghi nel corso della conferenza stampa seguita alla riunione della Banca centrale europea di settimana scorsa, un effetto peraltro già annacquato dalle precisazioni del numero uno della Bundesbank Jens Weidmann il quale ha affermato “che l’espansione del bilancio della Banca centrale europea è semplicemente un’aspettativa e non un obiettivo”.