BTP Italia: tutto pronto per la prima emissione del 2013, cedola minima garantita del 2,25%

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 12/04/2013 - 14:40

Primo appuntamento del 2013 con i BTP Italia. Da lunedì fino a giovedì sarà possibile aderire alla  nuova emissione del bond quadriennale indicizzato all'inflazione tricolore. Rispetto alle tre emissioni del 2012, quest'anno il Tesoro italiano si è dato la facoltà di chiudere in anticipo il collocamento qualora si verificasse un boom di richieste come lo scorso ottobre quando l'elevato appeal dei titoli di Stato italiani portò a richieste record per 18 miliardi di euro.

Tasso cedolare minimo garantito fissato al 2,25%
Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha fissato al 2,25% il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito del nuovo BTP Italia che verrà collocato presso il pubblico retail a partire da lunedì prossimo. Il tasso cedolare (reale) annuo definitivo sarà fissato al termine del periodo di raccolta degli ordini e non potrà essere inferiore al tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito. L'emissione del BTP Italia indicizzato all'inflazione italiana  è con godimento 22 aprile 2013 e scadenza 22 aprile 2017. L'emissione avrà luogo mediante la raccolta di ordini d'acquisto degli investitori sul MOT (il Mercato Telematico delle Obbligazioni e Titoli di Stato di Borsa Italiana) attraverso Banca IMI S.p.A e UniCredit S.p.A. dal 15 al 18 aprile.
Complessivamente il Tesoro tramite i Btp Italia, lanciati per la prima volta il 19 marzo 2012, ha raccolto nelle tre emissioni dello scorso anno oltre 27 miliardi di euro. Per quest'anno il Tesoro ha in programma solo due emissioni di Btp Italia.

Come funziona il BTP Italia
Il BTP Italia è un titolo di Stato indicizzato all'inflazione italiana, con cedole semestrali e durata quadriennale, pensato soprattutto per le esigenze dei risparmiatori e degli investitori retail. Fornisce all'investitore una protezione contro l'aumento del livello dei prezzi italiani, con cedole pagate semestrali che offrono un tasso reale annuo minimo garantito collegato all'indice ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati (FOI). A marzo l'inflazione italiana risulta dell'1,6% su base annua, sui minimi dal settembre 2010 con valori praticamente dimezzati rispetto a sei mesi prima. I risparmiatori che desiderano sottoscrivere i BTP Italia,  per un taglio minimo di 1.000 euro o multipli, si possono recare presso la filiale della banca o l'ufficio di Poste Italiane dove detengono un conto titoli, oppure acquistarli direttamente online attraverso il proprio sistema di home banking, se è attiva la funzione di trading.

Ecco in breve le caratteristiche principali:
Durata: 4 anni
Tasso reale annuo minimo garantito del 2,25%
Cedole semestrali calcolate sul capitale rivalutato
Recupero immediato dell'inflazione grazie alla rivalutazione del capitale corrisposta ogni sei mesi
Capitale nominale garantito a scadenza, anche in caso di deflazione
Premio Fedeltà per chi acquista all'emissione e conserva il titolo fino a scadenza.
 
 
COMMENTA LA NOTIZIA