Bsi: "Praticamente nullo l'impatto economico della rivalutazione dello yuan"

Inviato da Redazione il Mar, 26/07/2005 - 17:47
"L'ammontare della rivalutazione è ben poca cosa, di conseguenza l'impatto economico sarà praticamente nullo". Si apre così un'analisi sulla rivalutazione della divisa cinese diffusa oggi da Bsi. A giudizio dell'analista Manuela Biondi la manovra avrebbe puramente un valore politico, segnalando la volontà della Cina di collaborare con Usa e Ue, mentre scarsi sarebbero gli effetti sul riequilibrio dei flussi commerciali internazionali e ridotto sarebbe pure il raffreddamento della surriscaldata economia cinese. L'analista non esclude però effetti sul mercato forex e sull'obbligazionario: "Nei prossimi mesi/trimestri è probabile un rafforzamento
generalizzato delle valute dell'area asiatica - si legge nel report, dove si aggiunge che - un impatto negativo è probabile per l'obbligazionario Usa, se l'ancoraggio al basket spingerà la Cina a diversificare le proprie
riserve". Ma da Bsi si esprimono anche dubbi sulla tenuta dell'economia del gigante asiatico, preoccupazioni dettate dall'eccessivo livello degli investimenti fissi, dal recente calo dell'indice Pmi e dalla negativa performance di Borsa. "Sono tutti fattori - si legge nell'analisi di Manuela Biondi - che ci fanno temere un forte rallentamento (se non una recessione) in Cina entro i prossimi due anni.
COMMENTA LA NOTIZIA