Bruxelles archivia il dossier Popolari

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 12/12/2006 - 08:46
Cala il sipario a Bruxelles sulla procedura d'infrazione contro il voto capitario delle banche popolari, aperta nel lontano ottobre 2003. La Commissione europea, secondo quanto riferito da fonti comunitarie, archivierà infatti nel corso della seduta odierna la procedura avviata dall'Esecutivo Prodi nel 2003 contro l'Italia "in quanto non sussistono sufficienti elementi di fatto o di diritto". Si chiuderà quindi con un nulla di fatto un tormentato dossier relativo a presunte restrizioni alla libertà di movimento dei capitali e di stabilimento. In sostanza, anche in altri Paesi europei, lo status del credito cooperativo gode di una tutela riconosciuta dall'ordinamento comunitario. Resterebbe solo da accertare se nella pratica anche le Popolari continuino a soddisfare i bisogni cooperativi dei soci, ma si tratta di una questione alquanto opinabile che Bruxelles ha di fatto preferito rimandare alle autorità nazionali.
COMMENTA LA NOTIZIA