1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Brutti segnali da Pil Usa. Calo spesa governativa pesa sulla crescita

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bruttissimo dato sul Pil Usa del 4° trimestre del 2012 sceso dello 0,1% annualizzato contro le attese che erano a +1,1%. Si tratta del peggior dato dal 2° trimestre del 2009. Hanno pesato in modo particolare il forte calo della spesa governativa, scesa ai minimi dal ’72. Non poteva essere che così viste le sorprese positive arrivate dalle trimestrali Usa. Capiamo bene che è il settore pubblico che pesa come un macigno sulla crescita Usa. Rivisto al ribasso anche il dato sul 3° trimestre a +2,6% (da +3,1%).
Con molta probabilità le letture successive potrebbero essere riviste al rialzo, ma in ogni caso si tratta di un duro colpo per l’economia a stelle e strisce, i cui segnali di miglioramento si erano rafforzati dopo i recenti dati macro.

Ci aspettiamo che un dato del genere possa avere una certa rilevanza anche all’interno dei colloqui tra repubblicani e democratici in tema di spesa pubblica.

Il mercato si aspettava un rallentamento, ma non certo una contrazione dell’economia. Il sentiment potrebbe risentirne pesantemente e anche il buon clima che si era creato attorno alle stime Adp, che hanno sorpreso con un +192.000 unità contro le 160.000 attese, potrebbe non bastare.

Le borse europee dopo uno spike ribassista iniziale sono tornate sui livelli pre dato. Probabilmente gli operatori a questo punto cercheranno di monitorare anche il ritmo di crescita dei salari non agricoli attesi venerdì, prima di decidere se rimanere dentro al mercato o portare i profitti a casa.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.