1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Brunello Cucinelli: +15,7% per l’utile adjusted, attesa una “bella” crescita di ricavi e redditività nel 2016

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Siamo sinceramente molto soddisfatti per i risultati raggiunti in questa prima metà dell’anno 2016, risultati che evidenziano una decisa ed equilibrata crescita sia del fatturato che dei profitti. Essendo ormai giunti ai due terzi dell’anno, con tutta serenità possiamo immaginare un 2016 con una bella crescita di ricavi e di redditività”. Con le parole del Presidente e Amministratore delegato Brunello Cucinelli si apre la relazione semestrale della casa di moda italiana.

Come già anticipato a metà luglio, i ricavi netti dei primi sei mesi si sono attestati a 219,8 milioni di euro, in aumento del 9,7% rispetto ai 200,3 milioni del primo semestre 2015. A livello geografico, il mercato italiano ha segnato una crescita del fatturato del 6,9% a 39,5 milioni portando il peso al 18%, il mercato europeo ha registrato una aumento dell’8,3%, il Nord America un +9,7%, l’area Greater China ha visto il giro d’affari crescere del 15% e il “Resto del Mondo” ha segnato un +17,1%.

Al 30 giugno l’Ebitda normalizzato (che esclude il costo non ricorrente relativo all’accordo di cessazione del rapporto di lavoro subordinato del co-direttore commerciale pari a 1,3 milioni di euro) si attesta a 36,8 milioni, +10,2% su base annua. “La dinamica dell’Ebitda -riporta la nota della maison- è positivamente impattata dallo sviluppo del business, dall’incremento dei sell-out di vendita, dalla crescita a parità di perimetro, e dall’evoluzione del mix canale; il peso delle vendite retail raggiunge infatti il 45,3%, in aumento rispetto al 42,3% del primo semestre 2015″.

L’utile netto normalizzato segna un +15,7% attestandosi a 17,9 milioni. Includendo i costi non ricorrenti, l’Ebitda raggiunge i 35,5 milioni mentre il risultato netto è pari 16 milioni (+3,3%). A fine giugno la posizione finanziaria netta è pari a 79,7 milioni, in lieve crescita rispetto ai 78,3 milioni di un anno prima.

“Siamo molto, molto soddisfatti altresì della nuova campagna vendite Primavera Estate 2017, sia da uomo – già conclusa – sia da donna, che terminerà in settembre”, continua Cucinelli. “Il plauso unanime ricevuto in tutto il mondo per lo stile e il gusto ci fa lavorare serenamente e ci porta ad immaginare nel 2017, un altro anno molto importante per la costante crescita della nostra impresa”.